Home | Chi siamo | Cosa facciamo | Perché siamo nate | Spiritualità | La nostra storia | Libreria | Fondatore | Famiglia Paolina | Preghiere | Archivio | Links | Scrivici | Area Riservata | Webmail | Mappa del sito

 

LIBRI
Vito Spagnolo

 

Verso la pienezza. Vizi

Ogni uomo viene al mondo segnato dal peccato originale e porta in sé le radici dei sette vizi capitali. Il vizio fa l’uomo schiavo, gli sottrae la libertà e lo rende dipendente e impotente. Riflettere sui vizi capitali ci porta a conoscere meglio noi stessi e i nostri nemici interiori, onde imparare a non scaricare troppo frettolosamente colpe e responsabilità sugli altri, ma a essere e sentirci responsabili dei nostri pensieri e delle nostre azioni e a cominciare un cammino di liberazione e guarigione. L’uomo è libero: può dirigere la sua vita verso il bene o verso il male. Costruttore di se stesso, può contare sull’aiuto onnipotente della grazia di Dio, che è sua forza e sua gioia, e può intuire già l’esito della battaglia che deve affrontare fidandosi della parola di Gesù. Con la forza del Signore, infatti, si possono sconfiggere tutti i nemici e si possono vivere in pienezza le virtù cristiane.

Vai al Sito

"VERSO LA PIENEZZA. VIRTU'" 

L’uomo è chiamato a fare il bene. L’uomo virtuoso è colui che pratica il bene: ha intuito la sua identità, ha fatto esperienza dell’amarezza del male e ha deciso di orientare definitivamente pensieri, sentimenti e azioni verso il Bene sommo che è Dio. Intraprende quindi un cammino stupendo, nel corso del quale cresce di virtù in virtù; se cade, si alza e cammina ancora più spedito, gioioso e forte. Da una parte riceve l’aiuto divino, con la grazia delle virtù teologali; dall’altra mette in moto le proprie potenzialità per il raggiungimento del bene con le virtù cardinali. L’umiltà lo mantiene nella verità, capace di riconoscere i doni di Dio e la propria miseria e di decidere di «camminare umilmente» con Lui (Mic 6,8) verso la pienezza che desidera.

Vai al Sito | pdf |

Descrizione

La Quaresima è un tempo "speciale" per la ricerca dell'uomo, per il suo ricominciare e il suo convertirsi: "tempo di grazia", di rinnovamento, di ascolto della parola di Dio, tempo per una conoscenza più profonda di sé, per un incontro con "Qualcuno" che può trasformare e ri-orientare tutta la vita. Abbiamo bisogno di fermarci, di creare spazi e tempi di ascolto in cui poter "leggere" dentro di noi, vedere cosa c'è nel "guazzabuglio" del nostro cuore, riconoscere ciò da cui "digiunare", a cui dire "no", e trovare ciò che è buono e bello nella vita, a cui dire un grande "sì". Questo cammino di Quaresima è un vero e proprio viaggio nel deserto, nel silenzio, da affrontare da soli o in compagnia.

Vai al Sito | formato EPUB |

Descrizione

La consacrazione è un’avventura stupenda, un viaggio nella vita che fa sperimentare una pienezza particolare. Toccato da Dio, il chiamato risponde con il “sì” dell’amore. Il consacrato non è più bello o più bravo degli altri cristiani, ma scelto da Dio per ricevere una vocazione “speciale” a vantaggio e a servizio della Chiesa e del mondo.
Se questo testo aiuterà qualche consacrato o cristiano impegnato a camminare con più gioia e passione nella sua vita di servizio al Signore, avrà raggiunto il suo scopo.

Vai al Sito Recenscione  

Descrizione


Un percorso devozionale, un viaggio con Maria attraverso le Scritture e le opere di santi e fedeli appassionati: Madre amorevole, Dimora della Parola, Vergine in ascolto, Sposa dello Spirito Santo. Bellissime al riguardo, le parole di Madre Cànopi un ''brevissimo nome, poco più di un soffio'' che ''ha il potere di creare un'atmosfera di silenzio e di pace, di confidenza e dolcezza inesprimibile''. Dobbiamo tornare a Maria, se vogliamo ritornare alla verità su Gesù Cristo, la verità sulla Chiesa, la verità sull'uomo. Joseph Ratzinger

Descrizione
Il libro propone sei temi che trattano di relazioni. La prima relazione è con se stessi, è la relazione dell’armonia che nasce da una sana autostima (cap. I). La seconda è con gli altri: l’uomo nasce dalla relazione e per la relazione (cap. II). Espressione speciale di queste relazioni è l’amicizia (cap. III). La relazione ha luogo poi nel libero gioco delle singole libertà (cap. IV). Le tensioni che nascono dalle relazioni trovano la loro medicina nel perdono (cap. V). Possiamo vivere, così, in pienezza le nostre giornate, le nostre ore, il momento presente (cap. VI). A far da sottotraccia a tutto il volume la relazione con Dio, presente – come linfa vitale – nei sei argomenti affrontati.
L’AUTORE Vito Spagnolo, nato a Cattolica Eraclea nel 1957, è sacerdote della Società San Paolo. Ha compiuto gli studi di teologia in Irlanda, dove ha vissuto alcuni anni, e ulteriori studi sulla Formazione e sulla Spiritualità. Ha lavorato nel campo vocazionale. Dal 2005 segue le Annunziatine (Istituto Maria Santissima Annunziata), laiche consacrate appartenenti alla Famiglia Paolina fondata dal beato Giacomo Alberione.

Recensione Spagnolo