Home| Chi siamo| Cosa facciamo| Perchè siamo nate | Spiritualità| La nostra storia | Libreria| Fondatore|Famiglia Paolina| Preghiere |Archivio | Links | Scrivici | Area Riservata |Webmail | Mappa del sito

 

BIOGRAFIA DELLA LUCE

 



Ogni nuovo anno che inizia è un tempo importante, un’agenda di pagine bianche da riempire, un’aurora tinteggiata di speranze. Proponiamo allora per questo primo mese dell’anno un libro importante, importante nel senso che ogni pagina trova la sua fonte ispiratrice nel Vangelo.
Pablo d’Ors, sacerdote spagnolo, nato nel 1963 da una famiglia di artisti e scrittori e viaggiatore instancabile, ha fondato l’associazione “Amigos del desierto” in cui condivide l’avventura della meditazione.
Ha iniziato a scrivere il suo ultimo libro “Biografia della luce” in un periodo di dolore fisico e buio nel cuore.
Cercando aiuto e risorse nella pratica della meditazione ha intrapreso un personalissimo itinerario interiore: una biografia della luce che parla a tutti gli uomini e le donne affamati di spirito, in qualunque punto del loro cammino di vita e di fede si trovino.
Gli episodi evangelici, i personaggi, le parabole, i miracoli riproposti dalla sua scrittura poetica, semplice e profonda, sempre provocante, emergono come una sorta di modello per capire e illuminare l’esperienza del lettore, che si trova a essere il protagonista di un vero e proprio personale viaggio intimo.
La vita di Gesù diventa la storia della nostra stessa vita, risuona con le corde più profonde di noi stessi, mostrandosi come una guida per reimparare a essere chi siamo e avere il coraggio di vivere in un altro modo. Di avere fiducia, di abbandonarci a Cristo per guardarci dentro e, di conseguenza, cambiare fuori.
E alla fine scoprire che la luce ci riguarda, che la sua biografia è la nostra biografia, che il nostro era un cammino di luce verso la luce.

In ciascuna delle tappe di una “biografia della luce” si pone, sebbene a livelli distinti, il dilemma esistenziale di Maria come lo contempliamo nel Mistero dell’Annunciazione: Come fare del nulla un qualcosa? Com’è possibile che nasca qualcosa dal vuoto che sono? Non sarà forse il vuoto – come lo intende il libro della Genesi quando dice che Dio crea precisamente dal nulla – l’unico territorio fecondo?
La creatività umana, come quella divina richiede due condizioni: la salute o dimensione psicofisica (“ti saluto”) e la grazia o dimensione spirituale (“il Signore è con te”).
L’energia che si mobilita nel processo creatore è quella della gioia (“Benedetta, piena di grazia!”): una gioia che supera ogni timore (“non temere”) che cede il passo al parto (“darai alla luce un figlio”). E questo dopo un lungo processo di concepimento, gestazione e messa al mondo.
A tutte allora Buon Anno di luce.

Rosaria G.